• Trekking

  • Speleologia carsica

  • Speleologia urbana

  • Storia ed archeologia sotterranea

  • Ricerche

Calendario eventi

<<  Gennaio 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

LogIn

Chi è online

Abbiamo 164 visitatori e nessun utente online

Statistiche

Utenti
72
Articoli
1772
Visite agli articoli
2785959

Ultimi commenti

NeandertalMan - Commented on Sotterranei dell'Arena Civica in Joomla Article
Grazie a voi la speleologia urbana ancora vive.
NeandertalMan - Commented on Sulle tracce del Gigante in Joomla Article
Complimenti! Siete fortissimi e, scusate, bonariamente avete...
I want to go there for a trek with my friends. The place loo...
Qualche fotografia la trovate sulla pagina FB diNapoli Under...

Ultime notizie

IMAGE Offerte di lavoro nell'ambito naturalistico dei parchi italiani 15-01-2018
Lunedì, 15 Gennaio 2018
Avviso per le scuole del Parco. Le richeste entro il 22 gennaio 2018 Percorso educativo "Pluto, un amico a quattro zampe" Manifestazione d'interesse volta alla partecipazione delle Scuole del Parco per lo sviluppo del  percorso educativo "PLUTO, UN AMICO A QUATTRO ZAMPE", nell'ambito delle azioni divulgative del progetto LIFE13 NAT/IT/000311 PLUTO Il progetto LIFE PLUTO si prefigge di far emergere l'uso illegale del veleno, per combatterlo e per limitarne le conseguenze sulla fauna selvatica. L'azione di divulgazione del progetto prevede lo sviluppo di percorsi educativi, condotti da esperti educatori ambientali. Il progetto educativo è finalizzato a promuovere la conoscenza ed il rispetto per i grandi carnivori (orso e lupo) e per i rapaci necrofagi. Il Concorso è rivolto agli alunni dei gruppi-classe e delle classi del secondo ciclo della scuola primaria e delle classi I e II della scuola secondaria di primo grado nel Parco. Si invitano gli Istituti scolastici, le Direzioni Didattiche e... Tutti i dettagli sono disponibili sul sito ufficiale del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga Scadenza: 22.01.2018 Read More...
IMAGE Bunker in via San Nullo a Licola
Domenica, 07 Gennaio 2018
Ancora un nuovo bunker su via San Nullo, la strada che da Licola s'inerpica sulla collina di Marano. Percorrendo questa direttrice sono numerose le strutture difensive che furono realizzate dall'asse italo-tedesco a difesa di un probabile sbarco delle forze alleate lungo le spiagge a nord di Napoli, operazione poi mai avvenuta. Questo bunker, a differenza degli altri trovati in zona, è apparentemente integro. Coordinate GPS: 40,891097 - 14,090073 Al seguente link tuutte le immagini dei bunker da noi catalogati: Bunker Click sulle immagini per ingrandire fig. 1 fig. 2 fig. 3 Read More...
IMAGE Il mattino ha l’oro in bocca
Giovedì, 04 Gennaio 2018
Come mi sia venuto in mente questo titolo per un articoletto d’inizio anno proprio non ve lo so dire. Avevo scritto e subitaneamente cancellato “anno nuovo cunicolo nuovo”, ma il cunicolo ha qualche secoletto… Ad ogni buon conto oggi 3 gennaio 2018, di buon mattino, ci siamo recati all’appuntamento con il tombino. In pratica siamo tornati all’Arena Civica per ultimare il rilievo della Roggia Castello. La planimetria verrà messa su CAD da alcuni studenti del Politecnico e inserita in uno studio sull’Arena. Poi, tanto per cominciare bene l’anno, siamo andati a vedere quel chiusino già notato l’anno scorso con Mary e Frank. E sotto abbiamo trovato un tratto della Roggia R. (erre!). Prossimamente, magari, rileveremo pure questa Intanto, buon anno a tutti e felici esplorazioni. Avantitutta! Gianluca Padovan (Ass.ne S.C.A.M. – F.N.C.A.) Click sulle immagini per ingrandire 1. Sorpresina del 3 mattina (Ph.  G.P.) 2. Roggia R.  ...erre (Ph.  G.P.) 3. REsi della saracinesca lignea  (Ph. G.P.) 4. La spalletta (Ph. G.P.) 5. Uno sguardo da sotto il mondo  (Ph. G.P.) Read More...
IMAGE Sopra e sotto il Carso: il numero di dicembre - 12/2017
Mercoledì, 03 Gennaio 2018
Ecco il numero di dicembre 2017 della rivista digitale Sopra e sotto il Carso, la pubblicazione online del Centro Ricerche Carsiche "C. Seppenhofer”. Ecco l'indice di ciò che troverete questo mese sulla rivista: Auguri di Buon 2018Dicembre: la nostra attivitàCena sociale n° 40-1!!Scambio degli auguri di fine AnnoLa Speleologia isontina. Il Carso goriziano … e molto altroCome si è svolta la giornata di studiUn po’ di storia … la Federazione Speleologica IsontinaContinua l’attività a MontepratoVita sotto il Carso. Vademecum per speleologiRiprende la "caccia" al proteoMeeting regionale della speleologia a Gradina di Doberdò del LagoCormons. Il Duomo e i suoi sotterraneiCaratteristiche mineralogiche delle "argille di grotta". Nozioni preliminariIl confine dimenticato del Trattato di Rapallo del 1920SpeleocollezionistiFrancobolli: una nuova emissioneLungo le rive dello JudrioArmonie di forme e colori. Minerali ed insettiPian del Tivano: l’Abisso dei Giganti è un Mostro Enorme!Ci sono giunti i vostri AuguriIl rifugio speleologico: alcuni dati ed immaginiChi siamo Sopra e sotto il Carso è disponibile sul sito del Centro Ricerche Carsiche "C. Seppenhofer Se non riuscite a scaricarlo dal sito ufficiale potrete prenderlo a questo link: Sopra e sotto il Carso 12-2017 Read More...
IMAGE Il bollettino n. 379 della SBE (Società Brasiliana di Speleologia)
Martedì, 02 Gennaio 2018
E' disponibile sul web il bollettino 379, del 1 gennaio 2018, della Società Brasiliana di Speleologia. In questo numero: esplorazione di nuove grotte nello stato del  Tocantins; il gruppo "Centro da Terra" (SBE G105) organizza la mostra "Conhecendo as Cavernas de Sergipe"; uno studio mostra la disastrosa condizione ecologica delle grotte del  Campos Gerais;... e tanto altro ancora. La rivista è disponibile a questo link: nr. 379 Se invece v'interessa visionare i numeri arretrati questo è il sito della Sociedade Brasileira de Espeleologia Buona lettura Read More...
IMAGE Riesame delle cavità artificiali (a catasto e non) necessità e sorprese
Lunedì, 01 Gennaio 2018
Riesame delle cavità artificiali(a catasto e non)necessità e sorprese Apriamo il nuovo anno con la pubblicazione dell'ultima ricerca che Gian Claudio Sannicola, del (Gruppo Grotte Grottagle), ci ha consegnato per la diffusione online. Il contributo consta di 31 pagine con bellissime foto ed immagini a colori. Il titolo della pubblicazione è: Riesame delle cavità artificiali (a catasto e non) necessità e sorprese La risorsa, fornitaci dall'autore e in formato PDF, è liberamente scaricabile con un click sul relativa immagine della copertina. Buona lettura Read More...
IMAGE L’Antico Acquedotto del Saturo - Leporano (Taranto)
Domenica, 31 Dicembre 2017
L’Antico Acquedotto del SaturoLeporano (Taranto)Michele De Marco(1) Aurelio Marangella(1) Patrizia Guastella(2) Mario Parise(3) (1) Speleo Club Cryptae Aliae, Grottaglie(2) Soc.Coop. Polisviluppo, società per i beni culturali e ambientali(3) CNR, Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica, Bari Continua la serie dedicata al sottosuolo pugliese con la terza ricerca, consegnataci Gian Claudio Sannicola del (Gruppo Grotte Grottagle). Questa pubblicazione è composta da 20 pagine con numerose foto ed immagini a colori. Il titolo della pubblicazione è: L’Antico Acquedotto del Saturo - Leporano (Taranto) La risorsa, fornitaci dall'autore e in formato PDF, è liberamente scaricabile con un click sul relativa immagine della copertina. Buona lettura   Read More...
IMAGE Li Tagghiati e Li Zuccaturi - Le Cave e i cavatori (Archeologia industriale a Grottaglie)
Sabato, 30 Dicembre 2017
Li Tagghiati e Li Zuccaturi Le cave e i cavatori (Archeologia industriale a Grottaglie) di Gian Claudio Sannicola Ecco la seconda ricerca redatta da Gian Claudio Sannicola (Gruppo Grotte Grottagle) relativa sempre a studi condotti nel territorio pugliese. Questa pubblicazione composta da 6 pagine è impreziosita da foto storiche in bianco e nero. Il titolo della ricerca è: Li Tagghiati e Li Zuccaturi - Le Cave e i cavatori (Archeologia industriale a Grottaglie) La risorsa, fornitaci dall'autore e in formato PDF, è liberamente scaricabile con un click sul relativa immagine della copertina. Buona lettura   Read More...
IMAGE Frantoi Ipogei nel territorio del GAL Colline Joniche
Venerdì, 29 Dicembre 2017
Abbiamo ricevuto da Gian Claudio Sannicola (Gruppo Grotte Grottagle) alcune nuove relazioni relative a recenti studi prodotti su strutture ipogee ubicate nel territorio pugliese. Vi proponiamo la prima di queste ricerche, 36 pagine ricche di foto e illustrazioni a colori, dal titolo: I FRANTOI IPOGEI NEL TERRITORIO DEL GAL COLLINE JONICHE - L’Uomo, l’Ulivo, l’Olio - Legami ed Evoluzione Le risorse, in formato PDF, saranno tutte liberamente scaricabili con un click sul relativa immagine della copertina. Buona lettura Read More...
IMAGE Cronache Ipogee dicembre nr. 12-2017
Giovedì, 28 Dicembre 2017
E' disponibile sul web il numero 12 - dicembre 2017 della rivista elettronica "CRONACHE IPOGEE", il notiziario di informazione speleologica del Friuli Venezia Giulia. Il PDF con tanti interessanti articoli è scaricabile gratuitamente a questo link: Cronache Ipogee n.12-2017 (3,2 MB) Questo mese Cronache Ipogee si apre con un articolo di "Sergio Dolce": "SPELEO DIDATTICA DEL CAT NEL MESE DI DICEMBRE". Buona lettura. Read More...
IMAGE L'affresco "egizio" delle Due Porte all'Arenella (Napoli) - (di Selene Salvi)
Sabato, 23 Dicembre 2017
Ultimamente la cavità della cosiddetta Accademia dei Segreti, ubicata in salita Due Porte all'Arenella, sta suscitando nuovi interessi e così Selene mi ha chiesto di dare visibilità anche su Napoli Underground ai risultati della sua ultima ricerca pubblicata sulla sua pagina di Facebook il 10 luglio del 2016. A questo link è disponibile l'articolo originale: L'affresco "egizio" delle Due Porte all'Arenella (Napoli) - (di Selene Salvi)   CCirca 25 anni fa nei pressi delle Due Porte all'Arenella a Napoli fu scoperta dallo speleologo Fulvio Salvi una curiosa cavità: si trattava di tre ambienti collegati tra loro da cunicoli e corridoi sulle cui pareti ancora spiccavano intonaci affrescati, ricostruzioni di colonne, tracce della presenza di lapidi e nicchie. Tutto era comunque stato manomesso. Ancora visibile una porzione di intonaco affrescato su cui erano rappresentati tre soggetti (fig. 1): una donna seduta su uno scanno con un bambino in grembo alla quale una figura umana con il viso danneggiato recava un vassoio con delle offerte. Molto probabilmente l'ignoto autore volle rappresentare, in stile egizio, una scena sacra con la dea Iside che allatta Horus. Nello stesso ambiente (un corridoio lungo una decina di metri) sulle pareti laterali l'intonaco era affrescato a rappresentare "opus reticulatum" e quattro o cinque nicchie semicilindriche, già allora vuote, lasciavano presupporre la presenza di statue o altro. La fine di questo corridoio era chiusa da una porta in legno che dava sull'esterno. Interessante anche la parete di fondo di uno degli ambienti realizzata con una muratura in blocchi e massi di tufo dalla forma irregolare in cui una serie di aperture (una porta in basso e alcuni lucernari in alto) davano la netta impressione che si fosse voluto rappresentare un volto, una sorta di mascherone (fig. 2). L'ing. Clemente Esposito ha voluto vedere in questi ambienti i laboratori di Giambattista della Porta, un luogo nascosto in cui ospitare la sua famosa Accademia dei Segreti. Del resto nei pressi doveva trovarsi la residenza estiva della famiglia Della Porta. Ma è proprio così? O piuttosto quella cavità non è altro che una sofisticata e affascinante struttura da giardino ottocentesca? Oggi è possibile rendersi conto dell'ampiezza del giardino da una pianta ottocentesca dello Schiavoni. Tra Sette e Ottocento diverse ville aristrocratiche e residenze reali partenopee si dotarono di quei famosi giardini “all'inglese” che tanto successo ebbero in tutta Europa. Tra i tanti penso al bosco di Capodimonte con i suoi finti colombari nei pressi delle c.d. grotte di Maria Cristina di Savoia, alle finte rovine della Villa Floridiana, ai giardini della Reggia di Caserta, a villa Heigelin o “villa Inglese” nei cui giardini arricchiti da grotte, ruderi, sculture si è supposta l'esistenza di un vero e proprio percorso massonico ricco di simbologie esoteriche. Anche il resto dell'Italia non fu da meno. Tra i tantissimi esempi penso all'ipogeo di villa Francescatti a Verona il cui ingresso a forma di volto (fig. 3) è così simile a quello rinvenuto all'Arenella. Ed ancora, alla curiosa struttura del Regno giardino di Dessau-Worlitz in Germania, considerato il primo parco paesaggistico all'inglese ad essere costruito in Europa continentale nel XVIII secolo: l'isola rocciosa “Stein” (Pietra) e di fianco una ricostruzione della posillipina villa Hamilton. L'isola voleva essere una riproduzione fantasiosa del Vesuvio con tanto di effetti pirotecnici a mimarne l'eruzione! Anche qui un enorme volto con occhi e bocca spalancati così simile a quello dell'ipogeo napoletano (fig. 4). Ad avvalorare questa tesi è anche l'affresco in stile egizio rinvenuto nella cavità in esame. Napoli nell'Ottocento fu preda di una vera e propria egittomania! Osservate l'immagine (fig. 5) rappresentata su uno dei pezzi di un servizio da colazione a figure egizie di fattura napoletana (Biagio Giustiniani e figli), databile tra il 1830 ed il 1840, conservato nei depositi del Museo nazionale di S. Martino (ricordiamo che la decorazione “egizia” era già in uso presso la Real Fabbrica almeno dal 1802 ed era ispirata a reperti di scavo riprodotti in stampe e disegni). Non vi ricorda l'affresco rinvenuto nell'ipogeo all'Arenella? La cavità oggi è ricettacolo di immondizie varie e non è accessibile perché in proprietà privata. Peccato perché questo è uno dei pochissimi esempi rimasti di strutture da giardino dell'epoca che ha resistito allo spietato passaggio delle ruspe. Click sulle immagini per accedere agli originali su Facebook (fig. 1) (fig. 2) (fig. 3) (fig. 4) (fig. 5) Foto e filmati della cavità partenopea, a cura di Fulvio Salvi, sono visibili a questi link: C0704 - La cosiddetta Accademia dei Segreti Read More...

Gli scatti migliori

Il sottosuolo di Napoli

Ultimi post nel forum

Forum ExtraTopic

  • La dolce vita - Serata romana - da: NeandertalMan
    Era da tempo in programma ma non si vedeva la via di concretizzare questa nuova follia e così, proprio all'ultimo momento, decido di modificare i miei progetti, che questo sabato mi avrebbero...
  • Ancora un break per NUg - da: NeandertalMan
    Da domani e fino a sabato 12 agosto, mi prendo un nuovo break. Se riuscirò a trovare qualche connessione internet vi potrei anche postare qualche foto altrimenti ci risentiremo al ritorno....

Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons
Il sito www.napoliunderground.org non rappresenta una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Napoli Underground (NUg) è un'organizzazione indipendente che si occupa esclusivamente di esplorazioni, ricerche, divulgazione e informazione e non è collegata a nessuna delle tante associazioni che praticano turismo e/o visite guidate nella nostra città.

 

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo.
Visualizza direttiva e-privacy Documenti