• Trekking

  • Speleologia carsica

  • Speleologia urbana

  • Storia ed archeologia sotterranea

  • Ricerche

Calendario eventi

<<  Agosto 2015  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Napoli Underground Channel

LogIn

Chi è online

Abbiamo 117 visitatori e nessun utente online

Statistiche

Utenti
50
Articoli
994
Web Links
30
Visite agli articoli
699177

Ultimi commenti

Fulvio - Replied to comment # 121 on Eremo di San Michele sui Monti Picentini... in Joomla Article
Ciao Larry, sono contento che il video ti sia piaciuto. Anch...
Jaco, tuo montaggio video racconta una grande storia e il br...
Qui invece alcune considerazioni sulle cavità artificiali na...
Ecco un esempio di cosa può accadere se i lavori di risaname...

Ultime notizie

IMAGE 60 anni di Pozzo della Neve - Monti del Matese
Venerdì, 28 Agosto 2015
Sulla lista di speleoit è stato pubblicato questo post che promuove un'iniziativa collegata ad un importante anniversario delle esplorazioni speleologiche sui monti del Matese. Noi siamo particolarmente legati a quelle montagne e quindi ci piace segnalare quest'evento e l'invito che Massimo Mancini, membro dell'Associacione Speleologi Molisani, ha voluto fare a tutti gli interessati.Non mancate.NUg Carissimi tutti vi invio in allegato locandina e programma. Fatene largo uso dappertutto. Stiamo stampando anche un po’ di locandine cartacee a futura memoria, se qualcuno di voi che verrà ne volesse una per ricordo può segnalarmelo, gliela consegnerò il giorno dell’incontro. Nel ringraziare sin d’ora tutti i relatori per la preziosa collaborazione, la pazienza per le continue sollecitazioni e le disponibilità accordata nel raggiungerci in Molise, vi ricordo come si svolgeranno le due giornate, la seconda delle quali assolutamente un po’ più intima, ossia per soli speleo, pertanto, fuori da ogni programma: · la sera di sabato 5 alle 17.00 a Campochiaro (CB) in Piazza, se non piove, o nella Chiesa di S. Donato, si terrà l’incontro; · a seguire sarà organizzata una cena sociale; vi comunicheremo poi dove; · per l’alloggio di sabato notte, tutti gli ospiti saranno sistemati presso l’Hotel le Cupolette, tuttavia, per coloro che volessero divertirsi in tenda con noi nella dolina di PDN, per l’occasione sarà montata una tendopoli, una cucina ed una cambusa (fateci sapere prima però chi sarà con noi); · la mattina seguente, con calma, a PDN ci raggiungono tutti gli ospiti con i quali cazzeggeremo un po’ attorno al fuoco mentre alcuni prepareranno il pranzo, sempre che non piova; · dunque mangiamo e brindiamo alla salute di tutti ma in particolare a Vittorio Vecchi e Alberto Moretti raccontandoci le loro storie; · ci saluteremo tutti insieme, uniti come in poche altre e rare circostanze negli ultimi decenni, nello stesso luogo che ha diviso alcuni in passato ma che sempre più unisce di recente. Venite a trovarci! Massimo Mancini Associazione Speleologi Molisani Ps: se, come credo, non doveste ricevere gli allegati, chiedetemeli in privato; in ogni caso presto saranno su tutti i social. Segue il testo del programma: MONTI DEL MATESE Ia Giornata di Studi Speleologici in ricordo di Vittorio Vecchi e Alberto Moretti Pozzo della Neve - Sessanta anni di esplorazioni (1955/2015) nell’abisso più profondo dell’Italia meridionale sabato 5 settembre 2015 ore 17.00 Piazza Madonna delle Grazie / Campochiaro (CB) Saranno con noi, sempre, anche Vittorio Vecchi e Alberto Moretti, è a loro che dedichiamo questa prima Giornata di Studi Speleologici sul Matese. PROGRAMMA Saluti Antonio Carlone Sindaco di Campochiaro Leonardo Colavita Associazione Speleologi Molisani Luciano Santagata Gruppo Speleologico del Matese Modera Giovanni Badino Università degli Studi di Torino Interventi Massimo Mancini / Associazione Speleologi Molisani Le conoscenze speleologiche sui Monti del Matese prima di Pozzo della Neve (1561/1955) Daniela Ialicicco / Associazione Speleologi Molisani Le campagne degli anni ’60 e il campo estivo del 1971 dello Speleo Club Roma dal diario di Alberta Felici Attilio Pasqualini e Franco Ciocci / Associazione Speleologica Romana Pozzo della Neve 1972-1974: le esplorazioni dell'Associazione Speleologica Romana Maurizio Monteleone / Circolo Speleologico Romano Da Pozzo della Neve a Cul di Bove: una congiunzione di ricordi Andrea Bonucci / Speleologo Oltre la Fessura del Casco (1988) Matteo Diana / Gruppo Speleologico del CAI di Roma Le immersioni nei sifoni profondi degli abissi Pozzo della Neve e Cul di Bove Stefano Gambari / Circolo Speleologico Romano Il contributo del Circolo Speleologico Romano e dello Speleoklub Dabrowa Gornicza alle esplorazioni di Pozzo della Neve Natalino Russo / Collettivo SpeleoMatese Pozzo della Neve, le esplorazioni recenti (2008-2015) Read More...
IMAGE Milano & Rifugi Antiaerei: qualcosa d’inusuale
Venerdì, 28 Agosto 2015
A Milano, in Piazza Cinque Giornate, c’è il Rifugio Antiaereo N° 8. Dove? Questo è il bello! L’hanno ricavato al di sotto del monumento dedicato ai morti dei moti rivoluzionari del 1848. Nel corridoio centrale sotterraneo (vedere utilmente la planimetria) hanno eretto internamente un paio di muri parasoffio-paraschegge, hanno piazzato le panche in legno e l’hanno dichiarato «Ambiente Popolare», con una capacità massima di accoglienza di 120 persone. La superficie calpestabile era di circa 60 m2. Il monumento è opera dello scultore Giuseppe Grandi (1843-1894) ed è stato inaugurato nel 1895: «Consta di un obelisco di bronzo su alto basamento; attorno stanno cinque donne simboleggianti le 5 Giornate (una piange sui suoi Caduti, un’altra suona a martello la campana del Comune per chiamare il popolo) il leone che si ridesta e un’aquila. Nella cripta sotto il basamento (aperta nei giorni della commemorazione annuale), le ossa dei Caduti (già nella cripta dell’Ospedale Maggiore) i cui nomi sono incisi sull’obelisco» (Touring Club Italiano, Milano e Laghi, Milano 1967, p. 226). Come ulteriore nota storica, si può ricordare che qui, un tempo, prima dell’inadeguato arrivo di Napoleone Bonaparte e delle sue truppe, sorgeva Porta Tosa. Detto tra parentesi a me la simbologia del monumento pare un po’ massonica. E, se fosse vero, potrebbero e dovrebbero scattare doverose e opportune domande sulle effettive verità riguardanti il cosiddetto “risorgimento” italiano. Ad ogni buon conto, non posso certo dimenticare che l’Austria, piaccia o meno, era «defensor fideis» e il suo imperatore l’autentico discendente degli imperatori dell’impero romano. A Giuseppe Grandi è poi legato un altro rifugio antiaereo Milanese. Si trova nella piazza civica che lo ricorda, al di sotto della fontana con monumento bronzeo a lui dedicati. Al di sotto c’è il Rifugio Antiaereo N° 56. Ma, di questo, su NUg se n’è già parlato. Avantitutta! Gianluca Padovan (Ass.ne SCAM – FNCA)   CLICK SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE (Monumento in Piazza 5 Giornate a Milano) (Targa commemorativa posta ai piedi del monimento) (Il leone...che si ridesta) (La donna...) (L'aquila...) (Il Rifugio Antiaereo N° 8) Read More...
IMAGE Offerte di lavoro nell'ambito naturalistico dei parchi italiani 28-08-2015
Venerdì, 28 Agosto 2015
Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini rende noto che è pubblicato l'avviso pubblico relativo a: Avviso pubblico per l'individuazione di una terna di nominativi da sottoporre al ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare per il conferimento dell'incarico di direttore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Scadenza: 14 settembre 2015 Tutti i dettagli sul sito ufficiale del Parco Nazionale dei Monti Sibillini Read More...
IMAGE Eremo di San Michele sui Monti Picentini - Il video dell'escursione
Lunedì, 24 Agosto 2015
Il mese scorso, dopo un paio di tentativi andati a vuoto, siamo riusciti a portare a termine l'escursione all'eremo di San Michele sui Monti Picentini. L'intera avventura è descritta nella news "Alla ricerca dell'eremo perduto" postata su Napoli Underground il 14 luglio del 2015 dove troverete anche i link alle fotografie nella Gallery. Oggi, grazie all'impegno di Jaco (Fulvio jr), è anche disponibile il video che è stato aggiunto sul canale Youtube di Napoli Underground nella lista dedicata ai trekking. Buona visione di: Alla ricerca dell'Eremo di San Michele Read More...
IMAGE Immersione speleosub nel silo abbandonato di un missile nucleare Titan1
Domenica, 23 Agosto 2015
Il gruppo speleosubacqueo americano UnderSea Adventures in collaborazione con il team della SeaproofTV hanno realizzato un video che documenta l'esplorazione di un vecchio silo nucleare sotterraneo nel deserto dello stato di Washington. La struttura, durante la guerra fredda, era la rampa di lancio di un missile intercontinentale Titan 1 armato con testate nucleari multiple. I sub si sono immersi a circa 40 metri di profondità nel pozzo allagato tra le misteriose ed intriganti strutture abbandonate della terribile arma atomica. Di seguito i nomi di chi ha partecipato a questa avventura: Trisha Stovel, Russell Clark, Owen Ray, Otto Willie, Willie Karren, Gerard Willie e David Bruns. Buona visione di: Scuba Diving in a Titan 1 Nuclear Missile Silo - Documentary Short Read More...
IMAGE Cavità Artificiali: i rifugi antiaerei di Udine
Sabato, 22 Agosto 2015
Ecco che dal web emerge un bel lavoro sulla protezione dei civili nel corso della Seconda Guerra Mondiale a Udine. Si parla dell'U.N.P.A. (Unione Nazionale Protezione Antiaerea), dei segnali d'allarme, del servizio sanitario, dell'oscuramento e dei rifugi antiaerei sotterranei per la popolazione civile. Si tratta di ben trentatrè interessanti e ben documentate pagine di storia in PDF. I sezione: L’UNPA e la protezione antiaerea Buona lettura. Gianluca Padovan (Ass.ne ASCAM – FNCA) Read More...
IMAGE Milano: rifugi antiaerei in via Pitteri
Venerdì, 21 Agosto 2015
Tre strutture in calcestruzzo di cemento armato alte circa 15 m, con la pianta non perfettamente circolare di circa 8 metri di diametro, si affacciano sulla via Riccardo Pitteri. L’area un tempo era proprietà della famosa fabbrica di motociclette e motori Piaggio. Fu ceduta all’Esercito Italiano negli anni Cinquanta. Oggi è sede della Caserma 3° CE.RI.MANT. I tre rifugi di tipo speciale in elevato furono costruiti dall’industria meccanica per gli operai. Uno di questi, oggigiorno, non è utilizzato, ma è adeguatamente conservato dall’epoca e mantiene al suo interno la completa dotazione per la protezione degli operai. I locali sotterranei sono ancora provvisti degli impianti di aspirazione, filtrazione e rigenerazione dell’aria. Gianluca Padovan (Ass.ne SCAM – FNCA)   Rifugio antiaereo di tipo speciale, in elevato. Il rifugio antiaereo di tipo speciale in elevato è il cosiddetto «rifugio a torre». Si tratta di una particolare opera in calcestruzzo di cemento armato a forma cilindrica o leggermente troncoconica, con punta conica, costruita fuori terra, ma con uno o più locali sotterranei, destinata a proteggere civili e/o militari dai bombardamenti aerei. La sommità a punta serviva a deflettere le bombe d’aereo, mentre la base era provvista di apposito «gonnellino» per evitare che una eventuale bomba, penetrando nel terreno in prossimità della struttura, potesse causarle danni con grave rischio per i ricoverati. I modelli sono svariati, pur mantenendo l’esteriore caratteristica e i concetti di base. Gianluca Padovan (Ass.ne SCAM – FNCA) La gallery con le foto Click sulle immagini per ingrandire (Milano, via Pitteri e i rifugi antiaerei in elevato) (Particolare di uno dei rifugi antiaerei di via Pitteri, a Milano) (Uno dei rifugi antiaerei dell'ex Piaggio, all'interno della Caserma) Read More...
IMAGE Sicuri a cercar funghi
Venerdì, 21 Agosto 2015
Vista la notevole quantità di interventi che negli ultimi anni hanno impegnato le associazioni preposte al soccorso in ambiente montano il Club Alpino Italiano (CAI) e il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) hanno deciso di produrre e pubblicare un opuscolo che contiene linee guida e utili consigli atti a limitare al massimo il rischio di incidente durante le classiche uscite nei boschi alla ricerca di funghi: Sicuri a cercar funghi. La lettura dell'opuscolo, 21 pagine in formato PDF, con i semplici e basilari consigli in essa contenuti, potrà risultare utile anche a coloro che, alle prime armi, vogliono provare l'emozione di un'escursione nei boschi e tra i monti della nostra penisola. La risorsa è liberamente scaricabile sul sito del CAI "Lo Scarpone" a questo link: Sicuri a cercar funghi Read More...
IMAGE Le grotte di Chauvet questa sera in TV su RAI UNO a SuperQuark
Giovedì, 20 Agosto 2015
Questa sera, giovedì 20 agosto, alle ore 21:20 su RAI UNO nell'ambito della trasmissione di divulgazione scientifica SuperQuark Piero Angela presenterà tra l'altro un servizio sulle Grotte di Chauvet. Buona visione. Read More...
IMAGE E' pericoloso l'orso bruno marsicano?
Giovedì, 20 Agosto 2015
Una lodevole iniziativa è stata intrapresa dall'Ente Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise che per promuovere e diffondere una corretta conoscenza sulle abitudini dell'orso marsicano (Ursus arctos marsicanus) ha realizzato e, gratuitamente distribuito, un iteressante opuscolo in formato PDF che fornisce le più importanti informazioni atte a costruire una pacifica convivenza tra l'uomo e questo plantigrado. Nel ricordare l'esiguo numero della popolazione dell'orso marsicano all'interno del parco (stimata in circa 50 esemplari) e il conseguente sempre presente pericolo di estinzione, consigliamo vivamente un'attenta lettura di questa pubblicazione. Ecco il link dove scaricare l'opuscolo "E' pericoloso l'orso bruno marsicano?" Buona lettura Read More...

Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons
Il sito www.napoliunderground.org non rappresenta una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Napoli Underground (NUg) è un'organizzazione indipendente che si occupa esclusivamente di esplorazioni, ricerche, divulgazione e informazione e non è collegata a nessuna delle tante associazioni che praticano turismo e/o visite guidate nella nostra città.

 

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo.
Visualizza direttiva e-privacy Documenti