• Trekking

  • Speleologia carsica

  • Speleologia urbana

  • Storia ed archeologia sotterranea

  • Ricerche

Calendario eventi

<<  Aprile 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930

LogIn

Chi è online

Abbiamo 303 visitatori e nessun utente online

Statistiche

Utenti
64
Articoli
1664
Web Links
30
Visite agli articoli
2207157

Ultimi commenti

In bocca al lupo per questa nuova avventura. Conoscendovi so...
Antonio, nostro amico, ne ha individuato ancora un altro su ...
NeandertalMobile - Commented on Vandali al Tempio della Notte in Joomla Article
Andate a darci un occhio dentro perché mi viene il dubbio ch...
Vedere prima la meraviglia e poi la felicità negli occhi di ...

Ultime notizie

IMAGE Segnalato un nuovo bunker nell'area del Comune di Marano di Napoli
Lunedì, 24 Aprile 2017
Il censimento dei bunker della seconda guerra mondiale si arricchisce di una nuova struttura individuata nell'area del Comune di Marano di Napoli in prossimità della rotonda denominata "Maradona". La segnalazione del nuovo bunker ci giunse la scorsa settimana grazie alle informazioni che ci fornì Aldo Vandus, che ringraziamo per la disponibilità. La sua comunicazione è completa di immagini della struttura, dalla classica forma circolare, e dalle coordinate geografiche che ne consentono l'individuazione. Le coordinate geografiche sono: 40.903709 14.122579 Al seguente link è invece diponibile la sezione della gallery dedicata esclusivamente a queste strutture militari: Bunker Click sulle immagini per ingrandire 1. Il bunker di via Castello Belvedere a Marano di Napoli 2. Il bunker di via Castello Belvedere a Marano di Napoli Read More...
IMAGE Bunker in via Madonna del Pantano a Licola
Domenica, 23 Aprile 2017
Qualche tempo fa pubblicammo la notizia di un nuovo bunker della seconda guerra mondiale individuato e fotografato Antonio Alescio in via Madonna del Pantano a Licola. Nell'articolo intitolato "Bunker a nord di Napoli" mostrammo le fotografie realizzate da Antonio ma non fornimmo, non essendone in possesso, le ccordinate geografiche per la sua individuazione. Questa mattina abbiamo fatto un salto nella zona e marcato la struttura con il nostro GPS Garmin e quindi siamo finalmente in grado di completare le informazioni. Chi volesse vederlo lo trova a queste coordinate: UTM WGS84 33 T 420497 4526153 A questo link le immagini degli altri bunker Click sulle immagini per ingrandire  Il bunker di via Madonna del Pantano a Licola  Il bunker di via Madonna del Pantano a Licola - Vista frontale Read More...
IMAGE Bombardano Milano, rifugiati!
Sabato, 22 Aprile 2017
Anche quest’anno si è allestita nei locali sotterranei della Scuola primaria Giacomo Leopardi, in Viale Luigi Bodio n. 22, la mostra sui rifugi antiaerei milanesi utilizzati nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Nell’accesso a quello che un tempo è stato il rifugio antiaereo ad uso pubblico N° 87 è stata installata una gigantografia gentilmente donata alla Scuola da Stefano Galli e Stefano Agazzi dell’Associazione Spirale d’Idee. Questa immagine “apriva” la mostra «Milano storia di una rinascita. 1943-1953 dai bombardamenti alla ricostruzione», a suo tempo allestita a Palazzo Morando (10 novembre 2016 – 12 febbraio 2017). La grande foto rimarrà nel rifugio come installazione permanente. Le ricerche condotte dall’Associazione S.C.A.M. hanno in parte ricostruito il panorama sotterraneo destinato alla protezione dei civili e indagato una sessantina di rifugi antiaerei. Si auspica che questi possano un giorno definirsi in una rete di musei di loro stessi, affinché la gente ricordi. Gianluca Padovan (Ass.ne S.C.A.M.) 1. La gigantografia (ph. G.  Padovan) 2. Dida a corredo della  gigantografia (ph. G. Padovan) 3. Uno scorcio della mostra (g.  Padovan) 4. Milano bombardata Read More...
IMAGE Il bollettino n. 363 della SBE (Società Brasiliana di Speleologia)
Mercoledì, 19 Aprile 2017
E' disponibile sul web il bollettino 363, del 15 aprile 2017, della Società Brasiliana di Speleologia. In questo numero: pubblicata la relazione annuale delle attività della SBE nell'anno 2016: la relazione è disponibile in formato PDF (RELAZIONE); il Grupo Bambuí de Pesquisas Espeleo-lógicas - GBPE (SBE G007), propone un congresso di speleologia; pubblicazione sulle grotte del Parque Nacional dos Campos Gerais (Paraná); biospeleologia con il primo pesce completamente sotterraneo del continente europeo;... e tanto altro ancora. La rivista è disponibile a questo link: nr. 363 Se invece v'interessa visionare i numeri arretrati questo è il sito della Sociedade Brasileira de Espeleologia Buona lettura Read More...
IMAGE Comunicazione di servizio - Aperto gruppo su WhatsApp dedicato all'organizzazione delle escursioni
Martedì, 18 Aprile 2017
  Carissimi amici dopo un'attenta riflessione ho deciso di cancellare il mio account su Facebook (mi aveva veramente rotto) e questo ha avuto come conseguenza anche l'eliminazione della pagina dedicata a Napoli Underground. La cosa di per se non è grave, abbiamo senpre il nostro sito, ma su questa pagina, attraverso l'uso degli eventi, segnalavo anche le escursioni che man mano si organizzavano. In sostituzione di questo mezzo ho creato su WhatsApp un "gruppo" dedicato esclusivamente all'organizzazione e alla segnalazione delle uscite. Chi fosse interessato ad essere informato e quindi inserito nel gruppo puo mandarmi in privato (info@napoliunderground.org) una mail con il proprio numero di cellulare e sarà aggiunto. Buone escursioni a tutti voi. ;) Read More...
IMAGE Il Maschio Angioino apre il suo sottosuolo: nasce il percorso archeologico "LA LINEA DEL TEMPO"
Sabato, 15 Aprile 2017
IL MASCHIO ANGIOINO APRE IL SUO SOTTOSUOLO:NASCE IL PERCORSO ARCHEOLOGICO "LA LINEA DEL TEMPO" Da sabato 15 aprile apre al pubblico il nuovo percorso archeologico a cura dell'associazione Timeline Napoli nell'ambito del progetto "Il Graal al Maschio Angioino". Napoli, 10 aprile 2017. Un nuovo percorso archeologico aperto a tutti al Castelnuovo. Per la prima volta, da sabato 15 aprile, e per ogni weekend, si discende negli antri del Maschio Angioino, per un viaggio che inizia dalle vestigia dell'antica Roma, dove si potrà percorrere la zona sottostante le sale dell’armeria aragonese, fino a giungere all'area della Napoli rinascimentale di Alfonso I, detto il Magnanimo, e del figlio-successore Ferrante d’Aragona. Il nuovo percorso, nato nell'ambito de "Il Graal al Maschio Angioino", sarà curato dall'associazione Timeline Napoli e consentirà a tutti i visitatori di avvicinarsi all'importante patrimonio archeologico della città di Napoli, grazie all’emozione di poter “toccare” con mano la storia partenopea. Un museo nel museo, alla scoperta del primo impianto del maniero eretto per volere di Carlo I d'Angiò a partire dal 1279. Il leitmotiv dell'itinerario archeologico è proprio il viaggio nel tempo, da cui prendono il nome l'associazione Timeline ed il tour "La linea del tempo", che permetterà di scorgere la sovrapposizione delle numerose fasi di costruzione che si sono susseguite nel corso dei secoli nella medesima zona interessata dall'innesto duecentesco del castello. Il percorso “La linea del tempo” Al di sotto della sala dell’Armeria, è possibile accedere in ambienti dove si può ammirare, oltre ai resti di archeologici, anche una delle sezioni geologiche meglio preservata nel centro storico della città, costituita da depositi piroclastici delle eruzioni esplosive del Vesuvio e dei Campi Flegrei. Accompagnati sempre dalla guida, si uscirà all'esterno, sulla falsabraga della torre del Beverello, struttura introdotta dagli aragonesi che rappresenta un tentativo volto a fronteggiare i nuovi mezzi di offesa composti delle armi da fuoco e più precisamente dall'artiglieria pesante: le bombarde. Questi corpi avanzati, erano dotati di una propria merlatura con feritoie per balestrieri ed arcieri e consente il raddoppio del tiro difensivo supportato dalle guarnigioni poste sulla parte alta della torre e dal tiro di fiancheggiamento della postazione di artiglieria leggera ubicata alle basi della torre. Infine si salirà sulla terrazza settentrionale per ammirare dall'alto i cantieri di Piazza Municipio. Proprio qui, durante lo scavo della stazione della linea 1 di piazza Municipio, è emerso - al di sotto di una stratificazione di circa 13 metri di profondità dall'attuale piano di calpestio - un intero settore del bacino portuale della Napoli greco-romana, insieme al celebre rinvenimento di cinque imbarcazioni navali il cui fasciame si è straordinariamente conservato. Sarà possibile partecipare alle visite guidate, come per gli altri percorsi tematici del progetto “Il Graal al Maschio Angioino”, ogni sabato (partenze ogni ora 9:30 - 17) e domenica (partenze ogni ora 9:30 - 12:30) prenotando al numero 3317451461 o attraverso la pagina facebook Timeline Napoli. Il costo del biglietto è di 10 euro con la possibilità di acquistare due percorsi (integrando a questa anche un altro dei possibili itinerari) al costo di 15 euro. Sono previsti sconti e gratuiti per bambini. Percorsi tematici al Maschio Angioino “Graal tra storia e mistero” è l’itinerario a cura di IVI Itinerari Video Interattivi che introduce i partecipanti nel percorso esoterico che dall’Arco di Trionfo porterà alla Sala dei Baroni. Prenotazioni al 3483976244. “Il segreto celato“ è la nuova video visita di IVI con lenti oled, ideata per rivivere sulla propria “pelle” la storia di Lucrezia d’Alagno, la dama preferita di Alfonso d’Aragona, Solo previa prenotazione al 3273239843. “La fuga di Re Carlo” è il percorso avventuroso di HK Avventura che propone di ripercorrere la leggendaria ritirata da Napoli di Re Carlo VIII di Francia, calandosi in totale sicurezza nel suggestivo pozzo in piperno assieme ad un’esperta guida speleologica. Solo previa prenotazione obbligatoria al 3317451461 o alla pagina facebook HK Avventura. “La fortezza del tempo” è una visita ideata da Timeline Napoli che dagli spalti conduce a un’antica cannoniera, dove sarà appunto possibile scoprire le strategie difensive dell’epoca aragonese, e alle antiche prigioni. Prenotazioni al 3317451461) “Il segreto del Drago” è la caccia al tesoro storica che condurrà i bambini (dai 6 ai 12 anni) alla corte di Alfonso I d’Aragona per scoprire – muniti di mappa e accessori – la vera storia del re, capostipite del ramo aragonese di Napoli, e i segreti a lui legati.Solo previa prenotazione al 3317451461) Read More...
IMAGE Il bollettino n. 362 della SBE (Società Brasiliana di Speleologia)
Sabato, 15 Aprile 2017
E' disponibile sul web il bollettino 362, del 1 aprile 2017, della Società Brasiliana di Speleologia. In questo numero: disponibile on line la seconda circolare del 34° Congresso Brasiliano di Speleologia; è iniziata la campagna finalizzata al riconoscimento di patrimonio dell'umanità per la grotta di do Peruaçu; corso di topografia digitale in grotta; la NASA progetta un drone per l'esplorazione delle caverne marziane;... e tanto altro ancora. La rivista è disponibile a questo link: nr. 362 Se invece v'interessa visionare i numeri arretrati questo è il sito della Sociedade Brasileira de Espeleologia Buona lettura Read More...
IMAGE Viaggio nel cuore di Neapolis fuori le mura - Ipogei Vincenziani
Mercoledì, 12 Aprile 2017
Gli ipogei vincenziani sono collocati nel Borgo dei Vergini, antica area appena fuori le mura dell'antica Neapolis. Vi si accede dal Complesso Monumentalre Vincenziano, attraverso una cava di tufo risalente all'epoca della costruzione della chiesa di San Vincenzo de' Paoli, realizzata intorno agli anni '60 del Settecento da Luigi Vanvitelli. Durante quella cavazione fu intercettata un'antica cisterna probabilmente di epoca antecedente all'arrivo dei padri Vincenziani, quando invece in loco vi era un altro ordine religioso medievale, quello dei padri Crociferi, soppresso nel 1656. E' molto probabile che questa cisterna abbia una datazione ancora più antica visti gli interventi di cui è stata oggetto nei secoli, l'ipotesi è che si tratti di una cisterna greco-romana. I Padri Vincenziani oggi hanno aperto ad indagini e studi sul loro sito delegando l'Associazione Getta la rete per la fruizione e la valorizzazione di questo patrimonio sotteraneo, che certamente riserva altre sorprese e scoperte interessanti. Un itinerario dal grande fascino viste le numerose riscoperte nell'area Vergini Sanità, tra l'Acquedotto Augusteo del Serino e l'area cimiteriale prescelta dalla popolazione greco-romana, gli abitanti Partenopiti e Neapoliti che decisero di continuare il viaggio nell'aldilà attraverso un luogo salubre e sano, nel riposo di camere funerarie di straordinario fascino e splendore. Per info e contatti:Associazione "Getta la rete"associazione@gettalarete.itPagina Facebook: facebook.com/associazionegettalarete3476065947 - 3383448981 Read More...
IMAGE I collettori fognari monumentali di Milano
Mercoledì, 05 Aprile 2017
Sul sito Milanounderground.it Ippolito Ferrario ha pubblicato un articolo sui i collettori fognari monumentali di Milano, con foto e video. Gianluca Padovan (Ass.ne S.C.A.M. - F.N.C.A.) I collettori fognari monumentali di Milano. Foto e video della visita al collettore di Piazza Bonomelli - Milano Underground Read More...
IMAGE Sopra e sotto il Carso: il numero di marzo - 03/2017
Martedì, 04 Aprile 2017
Ecco il numero di marzo 2017 della rivista digitale Sopra e sotto il Carso, la pubblicazione online del Centro Ricerche Carsiche "C. Seppenhofer”. Ecco l'indice di ciò che troverete questo mese sulla rivista: Tempo di corsi e ri ... corsiMarzo: la nostra attività5° Corso di Introdu-zione alla SpeleologiaGalleria fotografica. Il corso attraverso le immaginiCorso per l’Università della Terza Età di Cormons - Il Carso e il fenomeno carsicoGeologia per speleologiRilievo topografico con supporti digitaliSettimana della Scienza 2017Alla scoperta dei sentieri e delle grotte di BorgnanoMonte Calvario, una marcia per valorizzare i suoi sentieriGrotta Martina Cucchi - 4910 / 5640 VGGrotta Gabomba - 2140 / 548 FRGrotta GAG - 4656 / 5487 VGIl rifugio speleologico di Taipana. “l’ombelico del mondo”Il rifugio speleologico: alcuni dati ed immaginiProgetto di monitoraggio delle principali acque sotterranee carsiche dell’area del Comune di Taipana (Udine)Anophthalmus seppenhoferi sp.n.Nel ricordo di Rino RicattiUn po’ di ... archeologia speleologicaBreve rassegna di archeologia speleologicaA proposito dell’usura del CrollAttenzione anche al discensore “Robot”A proposito di Gorizia … una curiosità!Ultime dall’orso, alle pendici delle nostre zone carsicheSpeleocollezionistiGli appuntamenti della speleologiaChi siamo. Sopra e sotto il Carso è disponibile sul sito del Centro Ricerche Carsiche "C. Seppenhofer. Se non riuscite a scaricarlo dal sito ufficiale potrete prenderlo a questo link: Sopra e sotto il Carso 03-2017 Read More...
IMAGE Cronache Ipogee marzo nr. 3-2017
Lunedì, 03 Aprile 2017
E' disponibile sul web il numero 3 - marzo 2017 della rivista elettronica "CRONACHE IPOGEE", il notiziario di informazione speleologica del Friuli Venezia Giulia. Il PDF con tanti interessanti articoli è scaricabile gratuitamente a questo link: Cronache Ipogee n.3-2017 (5,8 MB) Questo mese Cronache Ipogee si apre con un articolo firmato da Duilio Cobol dal titolo: Da idea, a realtà... Buona lettura. Read More...

Gli scatti migliori

Il sottosuolo di Napoli

Ultimi post nel forum

Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons
Il sito www.napoliunderground.org non rappresenta una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Napoli Underground (NUg) è un'organizzazione indipendente che si occupa esclusivamente di esplorazioni, ricerche, divulgazione e informazione e non è collegata a nessuna delle tante associazioni che praticano turismo e/o visite guidate nella nostra città.

 

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo.
Visualizza direttiva e-privacy Documenti