• Trekking

  • Speleologia carsica

  • Speleologia urbana

  • Storia ed archeologia sotterranea

  • Ricerche

Calendario eventi

<<  Maggio 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

LogIn

Chi è online

Abbiamo 605 visitatori e nessun utente online

Statistiche

Utenti
65
Articoli
1682
Web Links
30
Visite agli articoli
2300221

Ultimi commenti

In bocca al lupo per questa nuova avventura. Conoscendovi so...
Antonio, nostro amico, ne ha individuato ancora un altro su ...
NeandertalMobile - Commented on Vandali al Tempio della Notte in Joomla Article
Andate a darci un occhio dentro perché mi viene il dubbio ch...
Vedere prima la meraviglia e poi la felicità negli occhi di ...

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Domenica scorsa, senza alcuna preparazione (una di quelle cose decise sul momento perché così ti va), siamo tornati sul Sentiero degli Dei.

L'idea, maturata mentre in auto ci dirigevamo verso Bomerano, era di modificare in parte il percorso tradizionale inserendo nel tracciato una variante che prevedesse l'utilizzo di un diverso sentiero, intravisto la volta precedente, che sembrava correre ad una quota più alta. Ecco come si è sviluppata l'escursione in una mattinata a tratti nebbiosa e con molto vento.

La prima parte del percorso è quella tradizionale che partendo dalla fine di via Colle Serra dà inizio al Sentiero degli Dei. Dopo circa 1,3 km a quota 570, nei pressi dei ruderi di una antica e piccola casetta (forse un riparo per pastori) all'interno della quale è visibile una piccola cisterna di raccolta di acqua, si giunge ad un bivio. Procedendo verso sud e subito dopo piegando a sud-ovest, è possibile percorrere il sentiero tradizionale (quello maggiormente battuto dove si incontrano spesso gruppi di escursionisti), in alternativa imboccando il sentiero in salita che punta inizialmente a nord-ovest si raggiunge rapidamente quota 630 percorrendo uno stretto tratto che transita circa 100 m più in alto a strapiombo su quello sottostante. Lungo questo sentiero si trovano alcuni punti panoramici di particolare bellezza e una grotticella al cui interno è stata posta una piccola statua della Madonna. Dopo circa 1,3 km il tracciato riprende un percorso in discesa e si collega nuovamente al sottostante sentiero tradizionale che prosegue in direzione della frazione di Nocelle.

Questa variante inserisce un pizzico di "avventura" che non dovrebbe mai mancare durante un trekking.

Di seguito il link alle foto con l'aggiunta di quelle realizzate domenica. A breve pubblicheremo la scheda tecnica del trekking con il tracciato GPS della variante e i suoi waypoint di maggiore interesse.

Le foto sul Sentiero degli Dei

La scheda tecnica con la traccia per il GPS

Please login to comment
  • No comments found

Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons
Il sito www.napoliunderground.org non rappresenta una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Napoli Underground (NUg) è un'organizzazione indipendente che si occupa esclusivamente di esplorazioni, ricerche, divulgazione e informazione e non è collegata a nessuna delle tante associazioni che praticano turismo e/o visite guidate nella nostra città.

 

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo.
Visualizza direttiva e-privacy Documenti