• Trekking

  • Speleologia carsica

  • Speleologia urbana

  • Storia ed archeologia sotterranea

  • Ricerche

Calendario eventi

<<  Agosto 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

LogIn

Chi è online

Abbiamo 218 visitatori e nessun utente online

Statistiche

Utenti
72
Articoli
1794
Visite agli articoli
3486941

Ultimi commenti

NeandertalMan - Commented on Sotterranei dell'Arena Civica in Joomla Article
Grazie a voi la speleologia urbana ancora vive.
NeandertalMan - Commented on Sulle tracce del Gigante in Joomla Article
Complimenti! Siete fortissimi e, scusate, bonariamente avete...
I want to go there for a trek with my friends. The place loo...
Qualche fotografia la trovate sulla pagina FB diNapoli Under...

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Tutto ha avuto inizio la scorsa settimana quando, a seguito della partecipazione ad uno degli eventi legati al Maggio dei Monumenti 2012 (la visita guidata organizzata dal Gruppo Archeologico Napoletano alle Terme di Agnano e alla Grotta del cane), si è cominciato a sviluppare un dibattito planetario (ebbene sì!) che ha coinvolto NUg e il prof. Jeff Matthews (da Napoli) e l'instancabile e curioso Larry M. Ray (da Gulf Port - New Orleans - USA).

Lo spunto ci è stato dato da Jeff e Larry quando hanno scoperto che la conca di Agnano è stata sino ad alcuni anni or sono il bacino di un lago alimentato dalle 75 sorgenti che ancora oggi sgorgano in vari punti della vallata.

Agnano era per Jeff e Larry anche molto familiare perché, per alcuni decenni, è stata sede di una delle basi della Marina USA, quella di via Scarfoglio, frequentatissima dai cittadini statunitensi che per vari motivi soggiornavano nella nostra città.

Della conca di Agnano conoscevano anche il famoso ippodromo, ancora oggi attivo, e le terme utilizzate per curare i malanni respiratori (aerosol), della pelle e delle ossa (fanghi ed acque termali). Quello che non immaginavano era la presenza del lago sino alla data del 1871 anno in cui l'invaso è stato svuotato con lo scopo di bonificare e rendere più salubre quel territorio.

Larry, comunque, qualche indizio lo aveva trovato: durante una delle sue frequenti consultazioni di Google Maps, alla scoperta dei luoghi nascosti nel territorio partenopeo, aveva notato una serie di linee rette che a raggiera convergevano verso una struttura circolare posta nella zona sud del cratere di Agnano. In una sorta di italica Nazca il disegno sul terreno sembrava rappresentare un disco solare visibile solo dall'alto.

Il ricordo di questa osservazione è riemerso in Larry quando ha saputo dell'escursione che avremmo fatto e ha cominciato a parlarmi di queste linee notate sulle foto satellitari dell'area. Per me è stato immediato rispondergli che certamente si trattava dei “canali della bonifica” smontando immediatamente fantasiose illazioni nazchiane.

La discussione è continuata in una sorta di gioco dove ambedue ci scambiavamo le personali conoscenze cercando di dimostrare all'interlocutore la profondità del reciproco sapere. E' stato a questo punto che, notato l'interesse per il mio racconto negli occhi di Larry, ho deciso di "sparare il colpo da 90", quello che mi avrebbe certamente posto in una posizione dominante facendo sgranare gli occhi al mio amico.

Con una suspense degna dei migliori romanzi gialli ho proferito: "Lorè (è il diminutivo napoletanizzato di Larry)...ora ti racconto una storia che neanche la più fervida fantasia ti avrebbe fatto immaginare". Alcuni secondi di pausa sufficienti a veder cambiare, attraverso il monitor di Skype, l'espressione della sua faccia per poi continuare, con un tono di voce volutamente sommesso come di chi sta per svelare i codici di lancio della famosissima valigetta, "...ma lo sai che il lago di Agnano fu svuotato in pochi giorni come se fosse un'enorme vasca da bagno togliendo semplicemente il tappo?".

A quel punto Larry ha pensato che lo stessi prendendo in giro ma la mia insistenza su questa tesi ha cominciato a scatenare la sua curiosità. Ora voleva assolutamente sapere cosa nascondevano le mie parole.

Così, abbandonando il tono misterioso e da congiura e passando a quello di chi è in procinto di comunicare la più sorprendente delle conoscenze, gli ho raccontato della galleria sotterranea che fu scavata nella seconda metà dell'800 congiungendo il fondo del lago con la costa di Bagnoli e attraverso la quale, una volta rotto l'ultimo diaframma, fu svuotato l'intero invaso nel giro di poche ore concludendo: "A questo punto sarebbe veramente interessante sapere con precisione in quale tratto della costa, tra Bagnoli e Pozzuoli, questa galleria sbuca".

Larry non sapeva come prendere questa storia: un misto di sospetto di presa in giro mescolato alla voglia di saperne di più su questa nuova informazione che, ancora una volta, legava un accadimento partenopeo ad una struttura sotterranea. Insomma i napoletani, da discendenti del mitico popolo Cimmerio, non hanno eguali quando si è trattato di scavare nel sottosuolo.

Alla fine, resosi conto che la mia era l'esposizione di eventi reali, mi ha salutato con l'espressione di chi pensa: "OK. Questa sera hai vinto tu...ma domani ti faccio vedere cosa sono capace di scoprire."

Devo essere sincero. Non so proprio come faccia a tirare fuori dalla rete (internet) le informazioni più disparate ma in questo genere di ricerche è davvero bravo.

La mattina seguente, tra le mail arrivate nella notte, c'era anche una proveniente dagli States dall'inequivocabile oggetto: "Il mistero del lago di Agnano".

Poche parole ed una serie di immagini hanno finalmente sciolto il segreto della galleria. Esisteva, era documentata e ora sappiamo anche dove sbuca.

Prima una planimetria d'epoca con l'indicazione della galleria, poi una sovrapposizione del tracciato su una mappa moderna e infine una serie di foto satellitari tratte da Google Maps con l'evidenza della struttura costiera dove, ancora oggi, sono fatte defluire le acque che le 75 sorgenti di Agnano riversano nella omonima conca.

Le foto dell'escursione

Clik sulle immagini di Larry per ingrandire

 

 

 

 

 

 

 

Errata corrige

 

Questa sera abbiamo ricevuto una mail che con estrema precisione sposta di circa 82 metri verso ovest nord-ovest il punto esatto di sbocco a mare dell'emissario dell'antico lago di Agnano. L'errata ricostruzione che Larry, da New Orleans a ben 8993.1 km di distanza da Napoli, ha fatto utilizzando una vetusta ed incompleta planimetria ha comunque dimostrato che il nostro amico ha un'ottima mira ma non avendo fatto centro non vince "il sigaro" primo premio per i veri campioni. wink

Di seguito due immagini: la prima mostra la distanza tra le due foci (emissario di Agnano e la condotta delle acque pluviali provenienti  da Pianura attraverso via Cinthia) e la seconda la corretta ubicazione dello sbocco a mare dell'emissario di Agnano.

 

 

Please login to comment
  • No comments found

Gli scatti migliori

Il sottosuolo di Napoli

Ultimi post nel forum

24 Agosto 2019

Forum ExtraTopic

24 Agosto 2019

  • La dolce vita - Serata romana - da: NeandertalMan
    Era da tempo in programma ma non si vedeva la via di concretizzare questa nuova follia e così, proprio all'ultimo momento, decido di modificare i miei progetti, che questo sabato mi avrebbero...
  • Ancora un break per NUg - da: NeandertalMan
    Da domani e fino a sabato 12 agosto, mi prendo un nuovo break. Se riuscirò a trovare qualche connessione internet vi potrei anche postare qualche foto altrimenti ci risentiremo al ritorno....

Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons
Il sito www.napoliunderground.org non rappresenta una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Napoli Underground (NUg) è un'organizzazione indipendente che si occupa esclusivamente di esplorazioni, ricerche, divulgazione e informazione e non è collegata a nessuna delle tante associazioni che praticano turismo e/o visite guidate nella nostra città.

 

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo.
Visualizza direttiva e-privacy Documenti