• Trekking

  • Speleologia carsica

  • Speleologia urbana

  • Storia ed archeologia sotterranea

  • Ricerche

Calendario eventi

<<  Novembre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

LogIn

Chi è online

Abbiamo 409 visitatori e nessun utente online

Statistiche

Utenti
72
Articoli
1751
Visite agli articoli
2714476

Ultimi commenti

I want to go there for a trek with my friends. The place loo...
Qualche fotografia la trovate sulla pagina FB diNapoli Under...
Grazie Antonina per la bellissima giornata, è stato rilassan...
Hi, they has been a new video document about Castleguard cav...

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Quando sopraggiunse l’indotta “crisi economica” degli anni Novanta riuscii a scorgervi un lato positivo: la mancanza di denaro (il “dischetto”) avrebbe mandato alle ortiche un grande progetto culturale: la “restituzione del Castello di Milano alla Città”.

In pratica il progetto culturale prevedeva innanzitutto che il Castello “si mantenesse da solo”. Via le biblioteche, dentro ristoranti e bistrot. Il circuito sotterraneo della Ghirlanda (500 metri di percorso principale) sarebbe diventato la vetrina espositiva di famosi stilisti, il rivellino leonardesco sarebbe stato sventrato dall’interno e trasformato in un bel centro multimediale per i giovani, sotterraneo ma in cemento armato, e via così.

Il cuoricino mi duole ancora nel rimembrare che le nostre sudatissime indagini speleologiche interessavano per un sol motivo: allargare qualche cosa d’esistente costa meno che realizzarlo di sana pianta. In pratica qualcheduno avrebbe voluto utilizzare le gallerie che uscivano dal Castello per ampliarle e farci luminescenti passaggi perdonali, anche questi con vetrine e negozi ovviamente. Altrettanto ovviamente abbiamo evitato di segnalare quelle gallerie che sapevamo appetibili per i “cementificatori” travestiti da “promotori et dispensatori di cultura”.

Intanto stanno lì, in attesa di tempi più civili.

Il resto ve lo risparmio e vengo al punto, o meglio al tondino.

Da decenni quando sento parlare di “progetti culturali” temo sempre il peggio. Troppo spesso il “progetto culturale” è portato in palmo di mano dai media e realizzato solo se si può costruire, cementificare, sfondare, spendere cifre spropositate di denaro “pubblico”. L’importante non è la cultura, ma “il far girare il soldo”.

La pillola per l’alito ve la mostrano bella bianca come la neve e magari ci cascate solo per scoprire, troppo tardi, che la patina bianca cela il nucleo giallo, quello allo zolfo oppure al cristallo d’arsenico.

Un esempio recente ed eclatante: Saint-Martin-de-Corléans, ad Aosta. Sito archeologico eccezionale convertito in un vero e proprio insulto al buon senso e all’importanza del sito stesso.

“Anatema!”, griderà qualcheduno a codeste mie parole.

Ed io, di rimando, così rispondo.

La ciclopica opera di copertura è costata 4-5 volte il preventivato, ha cementificato un’area enorme e poi andatela a vedere con i vostri occhi. Poi se ne riparla.

Quando alle porte bussa l’ultimo mese dell’anno rimango sempre intenerito dalla dabbenaggine di coloro i quali, oramai non più bambini, credono ancora che giungano al loro camino Santa Lucia, Babbo Natale, la Befana e chissà cos’altro per portare doni e (perché no?) cultura!

A proposito, sto pensando di scrivere un nuovo libro e ve ne anticipo il titolo: «Prendiamoci sotterraneamente per il c…lo!».

Liete et sagaci riflessioni.

Gianluca Padovan

Please login to comment
  • No comments found

Gli scatti migliori

Il sottosuolo di Napoli

Ultimi post nel forum

Forum ExtraTopic

  • La dolce vita - Serata romana - da: NeandertalMan
    Era da tempo in programma ma non si vedeva la via di concretizzare questa nuova follia e così, proprio all'ultimo momento, decido di modificare i miei progetti, che questo sabato mi avrebbero...
  • Ancora un break per NUg - da: NeandertalMan
    Da domani e fino a sabato 12 agosto, mi prendo un nuovo break. Se riuscirò a trovare qualche connessione internet vi potrei anche postare qualche foto altrimenti ci risentiremo al ritorno....

Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons
Il sito www.napoliunderground.org non rappresenta una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Napoli Underground (NUg) è un'organizzazione indipendente che si occupa esclusivamente di esplorazioni, ricerche, divulgazione e informazione e non è collegata a nessuna delle tante associazioni che praticano turismo e/o visite guidate nella nostra città.

 

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo.
Visualizza direttiva e-privacy Documenti