Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Campo Braca

La storia infinita

Capitolo 8 1/2

La copertina è di Larry Ray e Jeff Matthews

 Gli ingressi secondari della Grotta di Campo Braca

Della Grotta di Campo Braca, sul Massiccio del Matese, vi ho parlato tantissime volte raccontandovi le escursioni e la nostra personale scoperta del suo sistema carsico.

Nei lunghi anni passati ad esplorare quella che certamente è una delle più belle grotte della Campania, abbiamo sempre tralasciato l'approfondimento dei suoi aspetti "esterni". Presi dalla frenesia di scoprire nuovi anfratti e consci che difficilmente saremmo riusciti a vederne, almeno una volta, tutte le sue labirintiche stanze, ci siamo sempre interessati molto poco ai collegamenti con la superficie: ci bastava Sparafunno (il pozzo, accesso classico degli speleo) per iniziare le nostre avventure.

Diminuite le esplorazioni interne è cominciata a crescere in me la curiosità di trovare gli altri due ingressi dei quali, nonostante non li avessi mai visti, ne avevo già intuito la presenza. L'Inghiottitoio lo percorsi a ritroso in un periodo di secca (settembre/ottobre), ma mi fermai prima di raggiungere l'uscita che comunque "sentivo" vicina. Del Buco degli Stregoni ricordo ancora una freccia disegnata su una parete del meandro che conduceva alle Condotte Infinite con la dicitura "Uscita" che allora mi lasciò parecchio perplesso ma non abbastanza per percorrerne la deviazione.

E così in settimana, non avendo trovato niente di meglio da fare, mi sono detto che era giunto il momento di andarli a cercare e...voilà...detto fatto...trovati!

Ecco qualche foto e, nella sezione "Itinerari", la scheda completa con la traccia per il GPS e i waypoint con le coordinate di tutti gli ingressi.

Ricordate che, se apparentemente più semplici (si entra senza l'ausilio di corde), anche questi ingressi devono essere affrontati con le dovute cautele. In grotta una banale scivolata può avere conseguenze abbastanza complicate e questa regola dovrete averla sempre presente quando intraprenderete esplorazioni sotterranee...non fate ciò che non siete sicuri di saper fare.

Le ultime foto

Please login to comment
  • No comments found
Powered by Komento