Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Gli ipogei vincenziani sono collocati nel Borgo dei Vergini, antica area appena fuori le mura dell'antica Neapolis.
Vi si accede dal Complesso Monumentalre Vincenziano, attraverso una cava di tufo risalente all'epoca della costruzione della chiesa di San Vincenzo de' Paoli, realizzata intorno agli anni '60 del Settecento da Luigi Vanvitelli. Durante quella cavazione fu intercettata un'antica cisterna probabilmente di epoca antecedente all'arrivo dei padri Vincenziani, quando invece in loco vi era un altro ordine religioso medievale, quello dei padri Crociferi, soppresso nel 1656.

E' molto probabile che questa cisterna abbia una datazione ancora più antica visti gli interventi di cui è stata oggetto nei secoli, l'ipotesi è che si tratti di una cisterna greco-romana.

I Padri Vincenziani oggi hanno aperto ad indagini e studi sul loro sito delegando l'Associazione Getta la rete per la fruizione e la valorizzazione di questo patrimonio sotteraneo, che certamente riserva altre sorprese e scoperte interessanti.

Un itinerario dal grande fascino viste le numerose riscoperte nell'area Vergini Sanità, tra l'Acquedotto Augusteo del Serino e l'area cimiteriale prescelta dalla popolazione greco-romana, gli abitanti Partenopiti e Neapoliti che decisero di continuare il viaggio nell'aldilà attraverso un luogo salubre e sano, nel riposo di camere funerarie di straordinario fascino e splendore.

Per info e contatti:
Associazione "Getta la rete"
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pagina Facebook: facebook.com/associazionegettalarete
3476065947 - 3383448981

Please login to comment
  • No comments found