• Trekking

  • Speleologia carsica

  • Speleologia urbana

  • Storia ed archeologia sotterranea

  • Ricerche

Calendario eventi

<<  Giugno 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930

LogIn

Chi è online

Abbiamo 249 visitatori e nessun utente online

Statistiche

Utenti
72
Articoli
1794
Visite agli articoli
3418659

Ultimi commenti

NeandertalMan - Commented on Sotterranei dell'Arena Civica in Joomla Article
Grazie a voi la speleologia urbana ancora vive.
NeandertalMan - Commented on Sulle tracce del Gigante in Joomla Article
Complimenti! Siete fortissimi e, scusate, bonariamente avete...
I want to go there for a trek with my friends. The place loo...
Qualche fotografia la trovate sulla pagina FB diNapoli Under...

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il Bunker della Prefettura e della Provincia di Milano fa parte della Storia dell’Architettura Italiana ed è stato costruito nel 1943 per rispondere alle esigenze belliche. La struttura in cemento armato è suddivisa in due piani, uno sotterraneo e l’altro seminterrato, ed è mascherata tra i giardini di Palazzo Diotti, sede della Prefettura, e Palazzo Isimbardi sede della Provincia di Milano.

Varcando le porte blindate e percorrendone le stanze vedrete i resti degli impianti di aerazione, filtrazione e rigenerazione dell’aria prodotti della Società Anonima Aeromeccanica Marelli e vi accorgerete che il vostro passo si è fatto cauto, perché state camminando sulla storia di una Milano d’altri tempi.

Il testo documenta le vicende storiche e architettoniche del rifugio antiaereo riportando documenti inediti e rilievi planimetrici d’epoca, affiancati dalle planimetrie realizzate dell’Associazione S.C.A.M. – F.N.C.A. e da numerose foto a colori degli interni.

Il Bunker rimane per noi oggi il testimone di un’epoca e come tale deve indurre a profonde riflessioni sulla stessa, in primo luogo per evitare che si torni ad un nuovo stato di guerra.

Autore: Gianluca Padovan
Titolo Bunker. Il grande monolite di cemento armato tra Prefettura e Provincia di Milano
Editrice: Lo Scarabeo Editrice Milano
Formato: 24 x 17 cm
Copertina brossura
Pagine: 80 (104)
Inserto 24 pag. d’immagini a colori fuori testo
Prezzo € 20,00

INDICE

PRESENTAZIONE di Maria Antonietta Breda 9

PREFZIONE di Gianluca Padovan 11

RINGRAZIAMENTI 13

I capitolo
La Regia Prefettura di Milano chiede un nuovo rifugio antiaereo
I.1 - 1931-1945: rifugi antiaerei a Milano 15
I.2 - Dalla Torre delle Sirene al Bunker 16
I.3 - Il Bunker 18
Note al capitolo 20

II capitolo
Vicende edilizie del Bunker nei documenti
II.1 - 1943: inizio dei lavori 33
II.2 - Il piano sotterraneo della Regia Prefettura 35
II.3 - Il piano seminterrato della Provincia di Milano 38
II.4 - Vicende amministrative ed economiche 40
II.5 - Rifugiarsi a Palazzo Isimbardi: prima le donne 44
Note al capitolo 47

III capitolo
Il Bunker, oggi
III.1 - 1972: frazionamento del Bunker 69
III.2 - Accesso al Bunker nel 2005 69
III.3 - Il giardino di Palazzo Isimbardi e il suo “mistero” 71
III.4 - Il Bunker come museo di sé stesso 73
Note al capitolo 75

Bibliografia CITATA 77

Archivi consultati 78

INDICE 79

Buona lettura.

Ass.ne S.C.A.M. – F.N.C.A.

Click sulle immagini per ingrandire


1. Copertina


1. Una delle porte blindate della Società Fichet di  Torino. (Ph. G. Padovan)


2. Porta blindata dell'antiricovero. (Ph. G.  Padobvan)


3. Accesso ad una delle stanze del Bunker. (Ph. G.  Padovan)


4. Impianto di ventilazione, filtrazione e rigenerazione  dell'aria della S.A.A. Marelli. (Ph. G. Padovan)

Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons
Il sito www.napoliunderground.org non rappresenta una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Napoli Underground (NUg) è un'organizzazione indipendente che si occupa esclusivamente di esplorazioni, ricerche, divulgazione e informazione e non è collegata a nessuna delle tante associazioni che praticano turismo e/o visite guidate nella nostra città.

 

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo.
Visualizza direttiva e-privacy Documenti